archivio | giugno, 2014

ispirazioni e lasagnette light con ricotta e melanzane

_MG_3046modificataDiminuiscono le settimane che mancano alle vacanze. Riesco quasi a sentire il profumo del mare nonostante questo giugno bizzarro. Non posso uscire senza ombrello perchè le probabilità di prendere l’acqua sotto un improvviso temporale sono veramente tantissime. E’ stato un week end a dir poco perfetto. Come dice mia nonnna, non sono capace a stare ferma senza far niente ma da qualcuno avrò pur preso (vero nonna??!?!). Sono, come spesso capita, in preda ad un fermento costante di ispirazione. Mi sono resa conto di avere la valigia accanto alla porta, pronta a partire in ogni istante. In un secondo riesco a prenotare un volo, un hotel e un’auto e dopo un altro istante la mia valigia è già fatta. E’ diventato uno stile di vita. Qualcuno mi dice che sono sempre in giro; ed è vero! non ci posso fare niente. Appena organizzato un viaggio, sento già il desiderio di partire per un altro luogo.

Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole. Charles Baudelaire, I fiori del male

La seconda ispirazione riguarda, guarda caso, la mia cucina. Ieri ho preparato la cena per degli amici. Con calma, senza fretta. Come piace a me. E’ stato un pomeriggio pieno di gioia. E’ vero, così non riposo, ma il mio cervello riesce a respirare felice e vibra di emozioni. Come prima portata ho servito: lasagnette light con ricotta e melanzane.

Ingredienti: pasta sfoglia all’uovo per lasagne, polpa di pomodoro Mutti, scalogno, melanzane viola, ricotta fresca, basilico, sale, olio evo, parmigiano reggiano.

Procedimento: affettare in modo sottile le melanzane e grigliarle. A cottura ultimata salare leggermente. Tritare finemente lo scalogno e mettere a rosolare con un filo di olio evo in una casseruola. Aggiungere il pomodoro, salare e lasciar cuocere per circa 10/15 minuti. Portare a bollore abbondante acqua salata. Nel frattempo ritagliare dei dischi di pasta frolla aiutandosi con un coppa pasta e un coltello (circa 4/5 per persona). Mettere i dischi a cuocere nell’acqua bollente per circa un minuto ciascuno. Man mano che saranno pronti comporre la lasagnetta inserendola in un uno stampo che possa contenerla. Disporre quindi a strati il disco di pasta, il pomodoro, il basilico, la ricotta, il parmigiano e la melanzana. Ripetere la stessa operazione per 4/5 strati. Terminare con un filo di olio in superficie. Infornare per 15 minuti a 200° e servire. Sono leggere e gustose, provatele!

Soundtrack: https://m.youtube.com/watch?v=AhcttcXcRYY

keep in touch and keep cooking

_MG_3007modificata _MG_3148modificata _MG_3155modificata _MG_3158modificata _MG_3163modificata

Annunci

the very inspiring blogger award

the-very-inspiring-blogger-awardPer prima cosa ringrazio quindi La Sphiga di Grano blog che seguo da poco ma destinato ad essere un punto di riferimento per imparare importantissime informazioni sulla celiachia.

La Sphiga di Grano ha scelto me per passare il testimone de The Very Inspiring Blogger Award. Si tratta di un riconoscimento fra blogger, dato ai blog che più ci piacciono ed ispirano. Trovo entusiasmante la solidarietà e l’amicizia  che regna il mondo dei blogger. E’ proprio il genere di atteggiamento che mi piace: onesto, rispettoso e intelligente. E’ un modo importante di imparare a conoscere il prossimo senza invidia cattiva ma con la voglia di migliorarsi con il sorriso.

Ecco le regole da seguire:

  1. ringraziare il/la blogger che vi ha nominato;
  2. elencare le regole e visualizzare il logo del premio;
  3. condividere sette fatti su di voi;
  4. nominare altri 15 blogger e notificargli la nomination.
  5. mostrare il logo del premio sul tuo blog e seguire il/la blogger che ti ha nominato

 

I 7 fatti su di me 🙂

  1. Amo camminare a piedi scalzi;
  2. Ho la fobia degli scarafaggi;
  3. Sogno una vita in campagna;
  4. Se potessi viaggerei per metà dell’anno;
  5. tutto, nella mia vita, è riconducibile ai numeri 7 e 11;
  6. Sono attratta dalle persone curiose e che divorano la vita;
  7. Vivo in perenne conflitto tra stabilità e libertà.

 

Ecco i blogger che ho selezionato:

  1. http://vatineesuvimol.blogspot.it
  2. http://www.s-notes.net
  3. http://foodwinehotel.com
  4. http://storiedicibo.com
  5. http://missbeckyshabbycottage.blogspot.it
  6. http://www.monpetitbistrot.com
  7. http://paneburroealici.blogspot.it
  8. http://foodlovecouture.wordpress.com
  9. http://inesweb.wordpress.com
  10. http://nonsolofood.com
  11. http://giovannacacciuto.wordpress.com
  12. http://fornellidisalvataggio.wordpress.com
  13. http://questionedistileblog.wordpress.com
  14. http://likemimagazine.com
  15. http://lilimadeleine.com

…in realtà ne avrei ancora molti altri, ma ci saranno nuove occasioni per citarli tutti!

keep in touch and keep cooking.

 

merluzzo al forno in bianco e grandi progetti

_MG_2794modificataGli investimenti emotivi sono sempre frutto di scelte dure, difficili.  Mi tormento pensando a tutto quello che comportano ma poi, arriva un momento in cui la via appare più nitida, quasi naturale.  Nella vita professionale faccio meno fatica, forse perché spontaneamente penso più razionalmente, di pancia, lasciando il cuore un piccolo passo indietro.  Cerco grandi progetti, ne sono attratta. Progetti che mi tengano impegnata a lungo termine. Che possano avvolgermi completamente e aprire nuove strade. Penso si tratti sempre del mio desiderio di scoperta continua, dell’eterno conflitto tra il bisogno di sicurezza e la necessità di sentire la libertà delle cose nuove.  Cerco stimoli, confronti constanti. Non sono mai stata una donna che cerca conforto da chi mi sta accanto. Preferisco ricevere consigli e critiche, che possano rimettermi in gioco. Sono sempre stata attratta dai sogni dalle grandi dimensioni, dove poter esprimere tutto quello che so. Alcune volte il disegno nella mia testa è già nitido ancora prima che possa prendere forma. Mi piacciono le cose complicate, a volte irrealizzabili o piene di insidie.  Per arrivarci bisogno sempre passare tra anse di ostacoli e difficoltà, consapevole però, che le cose vanno esattamente come è giusto che sia. Quasi sempre parto dal presupposto che l’essenziale è dare tutto quello che ho, impegnarmi al massimo e lavorare duramente. “I sogni son desideri” cantava Cenerentola appena sveglia al mattina ai suoi amici topolini ed uccellini. Cantava a se stessa di sperare fermamente, senza troppo occuparsi delle difficoltà del presente, cercando il sogno. L’impegno è il segreto e la fede è la sua opportunità. Buon week end, gente!

Merluzzo al forno in bianco

Ingredienti: filetti di merluzzo surgelato, patate, olive taggiasche, prezzemolo fresco, pinoli, sale, pepe, olio evo

Procedimento: lasciar bollire dell’acqua salata in due pentole diverse. Quando bollirà immergere in una delle due il merluzzo ancora congelato per 15 minuti. Poi scolare bene e asciugare con un po’ di carta assorbente. Nell’altra, invece, aggiungere le patate pelate e lessare fino quasi a cottura completa. Scolare anche queste e aspettare che si raffreddino un paio di minuti. In una placca ricoperta di carta forno disporre quindi il merluzzo e le patate tagliate a rondelle. Condire con sale, pepe, prezzemolo tritato fresco, olive taggiasche, pinoli e olio evo. Infornare a 180° per 10 /15 minuti. E’ un piatto perfetto per un venerdì tra sole e pioggia come oggi.

Soundtrack: https://www.youtube.com/watch?v=W2AjlKwXBjs

keep in touch and keep cooking.

_MG_2804modificata _MG_2799modificata _MG_2786modificata IMG_2765modificata

 

Gingerella La Dolce

"Se non hanno pane, che mangino brioches" Cit. Maria Antonietta

COOKINGSULLENUVOLE

Cucinare è Vita

She Loves Autumn

Just a Beauty Blog

Cuoca in prova

nata per vivere in un mondo di burro e zucchero

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

PANEDOLCEALCIOCCOLATO

Cucinare è Vita

Note di Cioccolato

Cucinare è Vita

Ribes e Cannella

Cucinare è Vita

Due bionde in cucina

Cucinare è Vita

Cucinare è Vita

Miss Becky's Cottage

Cucinare è Vita

Mon petit bistrot

Cucinare è Vita

Quinto Senso Gusto

Cucinare è Vita

Pane, burro e alici

Cucinare è Vita

Luca Centurelli

fotografia, siti internet, grafica: Ancona, Marche

TittiDolcetti

Il dolce... è il tuo preferito...

Diario di una mamma "in corriera"

Pendolando tra casa, asilo, ufficio e fornelli

Ascolta i sapori

Questa pagina e' un omaggio a chi mi ha fatto amare la cucina, i sapori di una volta, la qualita' e la ricerca, la passione, e qualche colpo di testa!

Sweet Sweet House

...cosa pasticcio fra le quattro mura della mia Sweet Sweet House