Archivi delle etichette: pancetta

di stranezze e pasta al forno gratinata con porro, pancetta e Gorgonzola

_MG_6376modificataPoi arriva quel giorno. Quel giorno in cui ti alzi al mattino e già l’aria sembra avere quella tonalità grigia con la quale non vorresti mai iniziare la settimana. Ascolti i presagi del cielo e sai che qualcosa andrà storto. Non ti aspetti di essere così precisa e ti stupisci, invece, di quanto i guai siano a portata di mano. Ti sfugge un bicchiere, si rompe il telefono, ti cadono le chiavi, rovini lo smalto e chissà cos’altro ancora. Tutte sciocchezze, lo so bene anche io. Tranne qualcuna, ma basta prenderla con leggerezza. E per fortuna. La cosa importante è andare avanti, pensando che non sia nulla. Il segreto è cercare di spostare l’attenzione verso qualcosa di positivo, verso qualcosa che riporti il sorriso. Perdere la calma sarebbe quasi come darla vinta alla sorte che ha giocato un colpo basso. Allora cerco il segreto per trovare lo spiraglio di luce, per osservare le cose che normalmente non osservo, perchè troppo consone alla mia vita, perchè troppo abituata che ne facciano parte e che siano tutte al loro posto. Quando entro a casa non riesco a prestare attenzione ad una poltrona, all’orchidea fuxia sul tavolo o al bollitore. Stanno lì, appoggiati in luoghi che sembrano banali ma che sono tutto il nostro mondo. De Chirico in mostra al Serrone della Villa Reale mi ha fatto pensare che ciò che non vediamo, non vuol dire che non esista; che basterebbe spostare una poltrona in una piazza, perchè questa desti il nostro interesse; che un cielo verde ci spingerebbe a chiedere il perchè di questa scelta cromatica e che il mondo è fatto di stranezze, meravigliose e palpabili tanto quanto abbiamo voglia che lo siano. Allora viviamo tra queste stravaganze, sentiamo gli oggetti come giocattoli; sdrammatizziamo il significato ridondante delle cose e rompiamole in milioni di pezzi, per capire come sono fatti all’interno, consapevoli che un interno c’è e che può essere tutto quanto possiamo immaginare, usando la fantasia.

Pasta al forno con porro, pancetta e Gorgonzola

Ingredienti: porro, pancetta, burro, farina, latte, noce moscata, gorgonzola, parmigiano, erba cipollina, timo, mafalde corte, sale, olio evo, pepe

Procedimento: mettere a bollire abbondante acqua salata. In una padella far scaldare la pancetta con un filo di olio evo. Appena comincia a sfrigolare aggiungere il porro finemente tagliato. Lasciare cuocere per circa 10 minuti. In una casseruola far sciogliere il burro, unire la farina e stemperare con latte caldo fino a formare una besciamella nella quale, una volta pronta, aggiungere il gorgonzola, un pizzico di sale una grattata di noce moscata. In una ciotola mettere la pasta scolata a metà cottura, la besciamella al gorgonzola, il porro con la pancetta, una generosa manciata di parmigiano, l’erba cipollina tagliata finemente e qualche foglia di timo. Gratinare in forno per circa 15 minuti e servire calda.

Soundtrack:http://www.youtube.com/watch?v=awQYgoVLk7s

keep in touch and keep cooking.

_MG_6334modificata _MG_6377modificata _MG_6378modificata

 

tre amiche e una caesar salad

_MG_0649modificataVi siete mai chiesti cosa fanno tre donne su un terrazzo in una calda sera di maggio? prima di tutto cenano, ovviamente. E poi ridono con leggerezza pensando alle mille occasioni passate insieme in tanti anni di amicizia e alla vita che cambia. Si confrontano su come ci si rapporta ad un compagno che telefona poco o ad un’amica in difficoltà. A volte si consolano, altre volte, invece, si spronano perchè la vita sembri meno complicata. Una volta avrebbero avuto almeno un vibrante Prosecco ad accompagnare le risate. Questa volta no perchè una di loro aspetta un bimbo e le altre si adeguano per solidarietà all’astinenza dalle bollicine miracolose e si godono tutte insieme una fantasmagorica acqua naturale aromatizzata con cetrioli e limone. Certo è che quando cominciano a ricordare il tempo vola e non serve niente altro. Ogni tanto si riesce anche non dire niente perchè si pensa in silenzio ai tantissimi anni passati insieme, ai cambiamenti inevitabili, alle storie degli amici comuni e a quelli che invece non sono cambiati per niente.

Questi momenti sono piccole gioie dalle quali non ci si dovrebbe mai staccare. Momenti preziosi fatti di ricordi e di presente che ci attraversano e ci illuminano con raggi caldi e generosi. Allora li porterò con me in questo venerdì primaverile, per accompagnarmi dolcemente verso il week end alle porte.

Per l’occasione ho preparato una Caesar Salad, fresca e leggera.

Ingredienti: insalata scarola (o quella che avete purché verde e croccante), petti di pollo, pancetta a listarelle o cubetti, senape di digione, scaglie di Parmigiano, pane in cassetta (o fresco), sale, pepe e olio evo.

Procedimento: pulire, lavare e tagliare molto accuratamente l’insalata provvedendo anche ad asciugarla (io sono dotata di una meravigliosa “centrifuga” per insalata gentilmente donata dalla mamma). Cuocere alla griglia i petti di pollo e lasciar riposare. Intanto far rosolare la pancetta e lasciare anch’essa da parte. Far tostare il pane e intanto disporre su un piatto l’insalata, i petti di pollo tagliati a listarelle e la pancetta ben dorata. Aggiungere il pane tagliato a cubetti. Condire con una emulsione di sale, pepe, olio e una punta di senape. Preparare delle scaglie di Parmigiano e adagiarle sull’insalata. Buon appetito gente!

ops…non dimenticate di accendere le candele in terrazzo.

Soundtrack(questa volta è una Dj,bravissima!):   http://www.youtube.com/watch?v=aNYjOVo5IEw

keep in touch and keep cooking

_MG_0640modificata _MG_0659modificata _MG_0667modificata_MG_0663modificata

COOKINGSULLENUVOLE

Cucinare è Vita

She Loves Autumn

A Beauty Blog

Cuoca in prova

nata per vivere in un mondo di burro e zucchero

PANEDOLCEALCIOCCOLATO

Cucinare è Vita

Note di Cioccolato

Cucinare è Vita

Ribes e Cannella

Cucinare è Vita

Due bionde in cucina

Cucinare è Vita

Cucinare è Vita

missbeckyscottage

Cucinare è Vita

Mon petit bistrot

Cucinare è Vita

Quinto Senso Gusto

Cucinare è Vita

Pane, burro e alici

Cucinare è Vita

Luca Centurelli

fotografia, siti internet, grafica: Ancona, Marche

Ascolta i sapori

Questa pagina e' un omaggio a chi mi ha fatto amare la cucina, i sapori di una volta, la qualita' e la ricerca, la passione, e qualche colpo di testa!

La Sphiga di Grano

Piccolo manuale di sopravvivenza alla celiachia