Archivi delle etichette: torta

torta di ricotta alle nocciole e pistacchi per accorciare la distanza

_MG_6526modificataNon ho ancora fatto l’albero, parliamone! All’inizio di novembre non vedevo l’ora che arrivasse fine mese per correre in cantina a recuperare tutte le mie scatole di Natale. Ero pronta a spacchettare con impazienza tutte le palline, le luci, le statuette del Presepe di legno che mi hanno regalato mamma e papà. Ero pronta ad affrontare i combattimenti dell’anima per dove posizionare l’albero: “lo mettiamo in terrazzo quest’anno? o vicino al divano nel suo posto tradizionale?” Ero pronta a farmi travolgere dallo spirito delle feste, dalla carta da pacco da abbinare a nastri rossi, dalle stelle di legno, dalle fette di arancia essiccate abbinate alla cannella e dal gingerbread con le sue spezie inconfondibili. Ma quest’anno è evidentemente particolare sotto tutti i profili. Il tempo tra quei pensieri e oggi ha fatto molto di più, in realtà. Ho sentito il mondo color Marsala, ne ho apprezzato le tonalità intense e decise. Ho sentito l’oro e il ghiaccio impossessarsi dei miei pensieri. Sono passata attraverso fortissimi sentimenti di paura ed emozioni degne di essere scritte. Evidentemente abbassando la guardia, mi sono lasciata trasportare dall’ignoto. Ho perso di vista la tradizione per lasciare spazio alle novità. Ho pensato alle cose per le quali vale la pena lottare, ai sogni, ai progetti per i quali battersi. Ho avuto dubbi, ma sono passata oltre. Mi sono interrogata sulla creatività e mi è venuto in mente un Panettone: soffice, dall’aspetto austero ma dolce e gentile, ricco di uvetta e canditi ma semplice e paziente. Ho desiderato essere in grado di farlo e ho deciso che imparerò. Quindi ho capito che stavo lavorando per quello: per la mia passione, per poter accorciare sempre di più quella distanza tra me e lei ricordandomi quanto conosco l’albero dal quale provengo e desiderando sempre più che il vento mi permetta anche di allontanarmi quanto basta.

Torta di ricotta alle nocciole e pistacchi:

Ingredienti: 50 gr. di pistacchi, 50 gr. di nocciole, 300 gr. di ricotta fresca vaccina, 100 gr. di burro fuso, 250 gr. di farina integrale biologica, 200 gr. di zucchero, 1 bustina di lievito, 3 uova, 1 pizzico di sale.

Procedimento: tritare le nocciole. Dividere le uova e montare gli albumi con lo zucchero versandolo a pioggia finchè saranno spumose. Aggiungere quindi i tuorli, il lievito, la farina. Mescolare bene. Aggiungere quindi la ricotta ed incorporarla bene. Aggiungere quindi il burro fuso e un pizzico di sale. Unire infine le nocciole e le mandorle tritate. Versare tutto in una teglia imburrata, livellare e infornare a 180° per 40 minuti. Lasciare in forno ancora qualche minuto, sfornare e spolverizzare con lo zucchero a velo.

Soundtrack:https://www.youtube.com/watch?v=8UVNT4wvIGY

keep in touch and keep cooking.

_MG_6463modificata _MG_6511modificata _MG_6519modificata _MG_6537modificata

bentonata torta soffice al cioccolato

_MG_2911modificataIl lunedì è una giornata in cui vorresti procedere lentamente e senza fretta. Sei ancora inebriata dall’andamento lento e leggero del fine settimana. Basta entrare in ufficio per capire che durerà poco. Arrivata a questo punto dell’anno riesco a cambiare umore senza che accada nulla di particolarmente grave o spiacevole. Quindi comincia la salita vorticosa fino a fine giornata. Poi entri a casa e tutto il mondo riprende la sua forma più giusta. E’ il potere del nido. Quel luogo che hai scelto con tutta te stessa dove regna la pace. Il profumo di casa è inconfondibile, magico; un’essenza preziosa e riconoscibile che serve a rimetterti in pari con il mondo. E’ per me irrinunciabile. Accendi solo le luci che ami, quelle che creano la giusta atmosfera insieme ad una candela profumata al mandarino. I gladioli rosa sul tavolo, un pochino di musica in sottofondo e respiri…..bentornata a casa!

Oggi vi svelo una ricetta a cui sono legata, un masterpiece della mia cucina, del quale sono molto gelosa. E’ la dimostrazione di affetto vero e sincero che nutro per questo blog e per i lettori che, fedelmente, vengono alla ricerca delle mie sperimentazioni culinarie: torta soffice al cioccolato (senza farina).

Ingredienti: 300 gr. di cioccolato fondente (70%), 7 uova, 4 cucchiai di zucchero, 150 gr. di burro.

Procedimento: scaldare a bagnomaria il cioccolato con il burro finchè non diventerà liscio e lucido. Separare i tuorli dagli albumi. Aggiungere lo zucchero ai tuorli e mescolare con un frullino elettrico. Nel frattempo montare a neve gli albumi. Unire il cioccolato alla crema di uova e zucchero e mescolare bene. Quando gli albumi saranno perfettamente montati unire il composto di uova e cioccolato agli albumi montati mescolando dal basso verso l’alto. Deve diventare una crema spumosa e ben amalgamata. Versare quindi il tutto in una teglia e infornare per 30 minuti a 170° finchè la superficie non si creperà al centro. Tirandola fuori dal fondo si sgonfierà fino a diventare una soffice torta dal gusto intenso ma delicato.

E’ un successone garantito, gente!

Soundtrack: https://www.youtube.com/watch?v=YVDSdDoD4Sg

keep in touch and keep cooking

_MG_2858modificata _MG_2890modificata

_MG_2930modificata _MG_2921modificata

una buona merenda

_MG_0036-modificata

Appena finito di raccontarvi le meravigliose proprietà dell’allume di potassio, ieri sera, sono corsa a tirare fuori dal forno la mia torta di mele. E’ stata una decisione dell’ultimo momento perché avevo molte mele in frigorifero. Così ho preparato una ricetta facile e veloce. Ne ho provate diverse ma questa, sicuramente, è molto valida. E’ leggera e morbida e, quasi sempre, gli ingredienti necessari si trovano già in casa senza bisogno di uscire per comprare nulla. E’ ottima a colazione e a merenda. La ricetta mi è stata data da una zia adorata che mi aveva preannunciato essere una vera delizia. Constatato dalle mie papille!

Ingredienti:

200 gr. di farina (io ho usato farina integrale), 150 gr. di burro, 150 gr. di zucchero, 4 uova, 1 bustina di lievito in polvere per dolci, 4 mele.

Procedimento: lavorate il burro (già ammorbidito) con lo zucchero, aggiungere i tuorli e, a parte, montare gli albumi a neve. Setacciate la farina e il lievito, incorporarla al composto e unire gli albumi montati. Pulite le mele e tagliarle a cubetti. Aggiungete all’impasto e amalgamate bene. Versate il composto in una tortiera imburrata e infarinata e guarnite la superficie con fettine di mela. Cuocere in forno a 180° per 40 minuti circa.

Oggi pomeriggio la accompagno ad una buona tazza di tè comprato in un mercato indiano. Esattamente a Udaipur. Era un pomeriggio caldo come oggi e girando per il mercato, abbiamo trovato un venditore di spezie e tè che ci ha spiegato un sacco di cose interessanti a riguardo. La cosa divertente è che dopo l’acquisto, con grande soddisfazione, abbiamo proseguito il nostro giro tra le bancarelle e appena girato un angolo, in mezzo ad una quantità immensa di persone, motorini e auto ci siamo imbattute in un elefante meraviglioso che, come in un negozio di cristalli, passeggiava pacifico. E’ stato bellissimo e volevo condividerlo con voi.

 

Keep in touch and keep cooking.

 

 

_MG_9973-modificat

_MG_0004-modificata

_MG_0007-modificata

_MG_9429modificata _MG_9431-modificato _MG_0038-modificata

COOKINGSULLENUVOLE

Cucinare è Vita

She Loves Autumn

A Beauty Blog

Cuoca in prova

nata per vivere in un mondo di burro e zucchero

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

PANEDOLCEALCIOCCOLATO

Cucinare è Vita

Note di Cioccolato

Cucinare è Vita

Ribes e Cannella

Cucinare è Vita

Due bionde in cucina

Cucinare è Vita

Cucinare è Vita

missbeckyscottage

Cucinare è Vita

Mon petit bistrot

Cucinare è Vita

Quinto Senso Gusto

Cucinare è Vita

Pane, burro e alici

Cucinare è Vita

Luca Centurelli

fotografia, siti internet, grafica: Ancona, Marche

Ascolta i sapori

Questa pagina e' un omaggio a chi mi ha fatto amare la cucina, i sapori di una volta, la qualita' e la ricerca, la passione, e qualche colpo di testa!

La Sphiga di Grano

Piccolo manuale di sopravvivenza alla celiachia