Archivi delle etichette: pinoli

Involtini di melanzane….ma se??

_MG_4927modificataMa se una mattina ti svegliassi e scegliessi di cambiare il tuo futuro? da Ora, Subito, Adesso.
Ma se l’anima si alzasse in piedi, facendo a gomitate con i pensieri miseri di vittimismo, i lamenti di impossibilità e la prigionia che ti porti dietro? Ma se l’anima volesse lanciarti un messaggio d’amore? E se, per una volta, tu cogliessi quel grido che reclama di essere ascoltato. Senza pensare a niente. Senza valutare nessun effetto, senza preoccuparsi di come andrà o come potrà essere, senza cercare di capire come reagiranno i tuoi affetti.  Ma se, per una volta, facessi quello che ti pare, quello che più ti dona felicità. Ma se una volta scegliessi quello che ti neghi da molto, quello che non hai avuto il coraggio di fare fino ad oggi? Ma se una volta non nutrissi i tuoi alibi per nasconderti o di doveri, sensi di colpa, responsabilità, mancanza di possibilità, denaro, occasioni…? ” Vorrei tanto, mi piacerebbe, lo desidero…ma non posso perché devo…mi dispiace immensamente” . Ma se scoprissi di non poter più vivere con il rimpianto di non aver fermato il tempo, di non averlo afferrato per un braccio e fatto una questione di vita o di morte? Ma se ti venisse in mente di far tornare indietro il sole per ripartire da capo? Ma se non volessi più sentire sentenze dalle bocche di chi ha fiato in corpo? Ma se una mattina trovassi coraggio? Ma se imparassi a volerti più bene? Ma se un giorno scegliessi di vivere?

Involtini di melanzane:

Ingredienti: melanzane, pomodori secchi, filetti di acciuga sott’olio, basilico, pinoli, prosciutto crudo di Parma, bocconcini di mozzarella, olio evo, pepe nero.

Procedimento: tagliare le melanzane a fette sottili ( se sono melanzane lunghe, nel senso della lunghezza, altrimenti no). Gligliarle. In un mixer inserire i pomodori secchi, i filetti di acciuga, i pinoli, il basilico, l’olio. Tritare e condire infine con il pepe macinato. Adagiare una fetta di prosciutto crudo su ogni melanzana. Spalmare la crema con i pomodori . Aggiungere una foglia di basilico, un pezzetto di mozzarella e arrotolare su se stessa. Chiudere con uno stuzzicadenti e servire.

Soundtrack:https://www.youtube.com/watch?v=fGBq8R_NfME

keep in touch and keep cooking

 

_MG_4915modificata _MG_4921modificata _MG_4918modificata

_MG_4923modificata

 

 

 

soddisfazioni: cuscus con verdure croccanti, melograno e ravanelli

_MG_4973modificataIeri ho riletto alcuni dei miei post. Alcune mail, alcuni commenti mi hanno fatto venire voglia di rileggermi, cosa che non faccio molto a distanza di tempo. Mi sono proprio piaciute alcune espressioni e sopratutto mi sono ritrovata di nuovo in quei pensieri. E’ la mia personale risposta all’autenticità che cerco di trasmettere. Cambierei alcune cose, scatterei nuove foto, aggiungerei sfumature ed eliminerei piccole cose. Però, nel complesso, sono io e questo, per oggi, è quello che importa. Normalmente troppo critica rispetto a quello che faccio, mi ritrovo con questo blog, ad assaporare anche piccole soddisfazioni e questo mi permette di vedere la strada che abbiamo fatto insieme. Sveglie improbabili per scrivere, nottate a sistemare le fotografie, consigli richiesti a tutti gli amici e pause interminabili prima di cenare per scattare qualche immagine che sia presentabile, sono valsi a qualcosa. Questo blog è fatto da tutto questo; ci sono le persone che fanno parte della mia vita, quelle che ormai vedo poco, quelle che mi insegnano sempre cose nuove e quelle che ho avuto modo di incontrare (anche se solo virtualmente) proprio in questo spazio. Un luogo che considero di tutti, aperto a chiunque abbia voglia di dire qualcosa o contribuire in qualunque modo. Grazie gente…..veramente, di cuore!

Cuscus con verdure croccanti melograno e ravanelli: un trionfo di freschezza, sapore, colore e genuinità.

Ingredienti: cuscus, zucchine, carote, peperoni, prezzemolo, menta, cipolla rossa, uva sultanina, ravanelli, melograno, pinoli, brodo di pesce, sale, olio evo

Procedimento: preparare il cuscus secondo le indicazioni, sgranandolo bene ed irrorandolo con brodo di pesce bollente. Tagliare le verdure molto finemente, mettere l’uva sultanina in acqua, tritare menta e prezzemolo e affettare i ravanelli. Sgranare il melograno. Scolare l’uva e unire tutti gli ingredienti. Condire con un pizzico di sale e olio evo.

Soundtrack:https://www.youtube.com/watch?v=JRWox-i6aAk

keep in touch and keep cooking.

_MG_4970modificata _MG_4980modificata _MG_4985modificata

di riflessioni e torta paesana

_MG_1389modificataMi alzo e piove anche questa mattina. L’estate non vuole proprio farci compagnia. Mentre penso questo il cielo si apre e un raggio di sole attraversa la mia finestra e arriva dritto sul monitor. Sorrido.

E’ evidente che sono piuttosto stanca. E’ la mia ultima settimana di lavoro e di blog. Ho deciso che starò con voi fino a venerdì e poi anche cookingsullenuvole andrà in vacanza fino a settembre. Forse scriverò ogni tanto; forse no. Non lo so ancora e non lo voglio decidere ora. Prendo così tante decisioni! Almeno in questo spazio non ho voglia di prenderne. State connessi, però!! Non si sa mai.

Andrò e verrò. Ho prima bisogno di qualche giorno di decompressione, per forza: devo ricaricarmi di energia. Poi un po’ di tempo con il mio nipotino mi permetterà di tornare bambina e farlo felice dedicandomi a lui. Poi il viaggio: ormai sapete che non posso farne a meno. Infine il mare: ho bisogno di vedere il mare, con il suo spazio infinito e l’orizzonte così netto ed impalpabile. Ho voglia di riempire gli occhi di quel blu cobalto che solo il mare riesce a dare.

I bilanci normalmente li faccio arrivati a questo punto. Per me l’anno finisce qui. Non so rispettare il calendario solare. Non mi interessa. A dicembre fa troppo freddo e non mi sento di fare troppi pensieri. Adesso, stanchezza a parte, sono pronta per riflettere, pensare e fare progetti.

Vista l’acqua di ieri e la dispensa che deve necessariamente svuotarsi ho preparato una torta che ho avuto il piacere di assaggiare pochi anni fa: la torta paesana. La ricetta mi è stata gentilmente donata quindi fatene tesoro anche voi.

Ingredienti: 400 gr. di brioches (io ho usato una colomba avanzata da Pasqua :-D) e biscotti secchi, 100 gr. amaretti, 100 gr. uvetta, 100 gr. cacao amaro, 1-2 panini imbevuti nel latte, 1 litro di latte, 1 bustina di lievito, sale, scorza di limone, pinoli, burro e farina.

Procedimento: lasciare ammorbidire i panini nel latte e ridurli in pezzetti. Aggiungere le brioches e i biscotti secchi ben spezzettati, gli amaretti, l’uvetta, il cacao, il latte, il lievito, il sale, i pinoli e la scorza del limone. Amalgamare bene tutto con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo che non sia troppo liquido né troppo asciutto. Imburrare ed infarinare una teglia e mettere in forno a 180° per 1 ora.

Soundtrack:https://www.youtube.com/watch?v=UCmUhYSr-e4

keep in touch and keep cooking



_MG_1283modificata

_MG_1285modificata

_MG_1338modificata _MG_1348modificata

COOKINGSULLENUVOLE

Cucinare è Vita

She Loves Autumn

A Beauty Blog

Cuoca in prova

nata per vivere in un mondo di burro e zucchero

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

PANEDOLCEALCIOCCOLATO

Cucinare è Vita

Note di Cioccolato

Cucinare è Vita

Ribes e Cannella

Cucinare è Vita

Due bionde in cucina

Cucinare è Vita

Cucinare è Vita

missbeckyscottage

Cucinare è Vita

Mon petit bistrot

Cucinare è Vita

Quinto Senso Gusto

Cucinare è Vita

Pane, burro e alici

Cucinare è Vita

Luca Centurelli

fotografia, siti internet, grafica: Ancona, Marche

Ascolta i sapori

Questa pagina e' un omaggio a chi mi ha fatto amare la cucina, i sapori di una volta, la qualita' e la ricerca, la passione, e qualche colpo di testa!

La Sphiga di Grano

Piccolo manuale di sopravvivenza alla celiachia